Percorso

Amianto Compatto

Rimozione Amianto Compatto

Nei prodotti, manufatti e applicazioni, in cui l’amianto è presente, le fibre possono essere libere oppure possono essere fortemente legate in una matrice stabile e solida. Pertanto, si parla di amianto in matrice compatta o cemento-amianto, quando le fibre che compongo il materiale in questione, sono fortemente legate tra loro.

L’amianto Compatto può essere sbriciolato o ridotto in polvere solamente con l’impiego di attrezzi meccanici manuali o funzionanti anche ad alta velocità (dischi abrasivi, frese, ecc.), per questo motivo è meno pericoloso rispetto all’amianto in fibra libera, che invece può essere ridotto in polvere dalla semplice azione manuale.

Un ulteriore motivo, per il quale l’amianto compatto è meno pericoloso, riguarda proprio la sua natura compatta, che non tende, appunto, a liberare fibre (il pericolo sussiste solo se segato, abraso o deteriorato).

I prodotti realizzati in amianto compatto furono impiegati maggiormente nell’edilizia in misture di fibro-cemento (conosciute anche con il nome di eternit). Un esempio a tal proposito sono le tettoie ondulate, i rivestimenti per caloriferi, tubazioni, rivestimenti per pavimenti, guarnizioni meccaniche ecc.

 

 


News